• Category: Cruelty Free
  • Hits: 136

DIARIO DI UNA ERBORISTA 1- Sciroppo di Sambuco- 1° parte

di Tatiana Maselli

 

Può un'erborista non aver mai preparato lo sciroppo di sambuco?
Confesso di non averlo mai fatto prima perché non ho mai sentito "mia" questa pianta, ma oggi nel bosco non le ho saputo resistere, così ho improvvisato una borsa di fortuna con un telo e ho raccolto un po' di ombrelle.
Il sambuco è un rimedio erboristico di cui si usano bacche, fiori e seconda corteccia, che hanno un fitocomplesso diverso e dunque proprietà diverse.
Per lo sciroppo si usano i fiori che hanno proprietà depurative, diuretiche, diaforetiche (sudorifere).
Vengono utilizzati da soli o con altre erbe in caso di febbre, raffreddore, problemi respiratori, cistiti, dermatiti.
I fiori vanno raccolti quando sono belli bianchi, aperti e profumati,non devono essere né boccioli né più morti che vivi.
Lo sciroppo si prepara poco dopo la raccolta alternando in un barattolo in vetro fiori e fette di limone, per poi coprire con acqua (io ho usato circa 40 ombrelle, 5 limoni e 1,6 litri di acqua e per la ricetta ho preso ispirazione da #perAmore _ciboinviaggio.
Il barattolo deve essere ben pulito, i limoni vanno lavati e fiori vanno ripuliti da insettini e polvere sbattacchiandoli un po' (non troppo) e ripuliti dalle parti verdi.
Ora aspetterò due o tre giorni, poi dovrò filtrare e preparare lo sciroppo aggiungendo zucchero.
Mi piacerebbe testarne l'azione sulla cellilite, ma sento già il sapore del mio prossimo Hugo

 

We use cookies
Sul nostro sito web utilizziamo dei cookie. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare il sito e l'esperienza dell'utente (tracking cookies). Potete decidere voi stessi se consentire o meno l'utilizzo dei cookie. Si prega di notare che se si rifiutano i cookie, l'utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.