Cruelty Free

  • Written by: Giandiego
  • Category: Cruelty Free
  • Hits: 74

"Dèlicatesse" di broccoli.

Adoro i broccoli in tutte le possibili preparazioni, ma c'è chi proprio non riesce a farseli piacere.

Ma fatti in questo modo li apprezzeranno anche quelli che solo a nominarli storcono il naso. 

Garantito :) 

Ho fatto così: 

 

> Un broccolo abbastanza grande 

> una manciata di un mix di mandorle, pinoli e semi di girasole  (le mandorle le ho tagliate a bastoncino)

> olio EVO 

> sale 

> due belle cucchiaiate di formaggio grattugiato vegan 

Per la besciamella:

> 50 gr di farina

> 50 gr di olio EVO

>500 di brodo vegetale

> un pizzico di noce moscata 

> poco aglio in polvere 

> un cucchiaio di lievito in scaglie 

~~~~

Forno acceso a 200° 

Ho diviso le cimette del boccolo, le ho lavate bene e le ho cotte a vapore solo per qualche minuto lasciandole piuttosto croccanti.

Ho tostato, in una padella antiaderente, le mandorle, i pinoli e i semi di girasole sino a che non si sono dorati e ho messo da parte.

Ho preparato la besciamella mettendo in un pentolino olio e farina e facendo dorare, ho poi versato il brodo vegetale mescolando con la frusta per evitare la formazione di grumi e quando ha iniziato ad addensare ho aggiunto noce moscata e aglio in polvere. Raggiunta la giusta consistenza ho tolto dal fuoco ed ho aggiunto il lievito in scaglie facendolo incorporare bene.

Ho versato i broccoli in una pirofila da forno, li ho cosparsi di sale, olio e formaggio grattugiato veg, ho quindi versato  la besciamella coprendo completamente i broccoli ed ho cosparso la superficie con le mandorle i pinoli e i semi di girasole tostati. 

In forno caldo per una ventina di minuti nel ripiano centrale, gli ultimi cinque minuti in quello più alto attivando la funzione grill. 

(fonte foto(di)vagando by Brusa)

 

  • Written by: Giandiego
  • Category: Cruelty Free
  • Hits: 82

Dadolata di tempeh speziato con cipolle stufate in salsa di soia

Ma dove le prendi le proteine?

Il tempeh viene definito "carne di soia" per l'elevato apporto proteico, per esempio...

Ho fatto così:

> due panetti di tempeh

> una grossa cipolla di Tropea

> un cucchiaino di olio di cocco

> paprika

> curry

> un cucchiaio di farina di riso

> due cucchiai di salsa di soia (tamari)

> una manciata di semi di girasole tostati in padella con un pizzico di sale

> olio EVO 

~~~~

Ho tagliato a cubetti il tempeh e l'ho passato nella farina di riso facendolo ricoprire per bene dalla farina. In un tegame ho scaldato un cucchiaio di olio EVO ed un cucchiaino di olio di cocco, mezzo cucchiaino di paprika e mezzo di curry, ho versato i cubetti di tempeh, un pizzico di sale e li ho fatti rosolare bene su tutti i lati.

Li ho tolti dal tegame e li ho messi da parte.

Nello stesso tegame ho messo un cucchiaio di olio EVO e la cipolla affettata, ho spolverato con altro curry ed ho aggiunto una tazzina (da caffè) di acqua e due cucchiai di salsa di soia, ho coperto e lasciato stufare. 

Non appena il liquido si è ritirato ho aggiunto i cubetti di tempeh facendoli saltare velocemente in modo da far amalgamare tutti i sapori.

E la gustosa dadolata di tempeh è pronta! Impiatto e guarnisco con semi i di girasole testati. 

Buon appetito! :)

 

{Fonte: Foto(di)vagando by Brusa)

  • Written by: Giandiego
  • Category: Cruelty Free
  • Hits: 90

TAGLIATELLE ALLA CREMA DI BROCCOLI

Tagliatelle alla crema di broccoli? Massì dai...

I broccoli si prestano a mille preparazioni. Ebbene, perchè non ridurli in crema allora? Tantopiù che, aprendo il frigorifero da un ripiano, dietro a tutto il resto, una confezione di panna di soia aperta ieri, mi ricordava che non sarebbe potuta stare lì dentro a lungo. 

Ed ecco che ne è uscito un delizioso condimento per pasta o riso, ma anche da spalmare su fette di pane tostato.

Ho fatto così: 

Un broccolo

Uno spicchio di aglio

Un pizzico di peperoncino

Olio evo 

Sale

~~~~

Una confezione di panna di soia (dalla mia ne mancavano due cucchiai)

Due cucchiai di lievito alimentare in scaglie

Un cucchiaino di curcuma

Un cucchiaino di paprika dolce

Un cucchiaino di cipolla disidratata 

Olio evo

Sale

~~~~

Granella di nocciole e mandorle per guarnire

~~~~

Ho diviso il broccolo in cimette molto piccole e le ho lavate molto bene. Ho scaldato in padella due cucchiai di olio con lo spicchio di aglio, il peperoncino. Ho unito le cimette facendole saltare ed insaporire, ho aggiunto una tazzina d'acqua ed un pizzico di sale, lasciandole cuocere a fuoco vivace fino a che non sono risultate morbide ma non troppo, le ho tolte dal fuoco, le ho lasciate intiepidire e le ho poi trasferite nel boccale del mixer ad immersione con la panna, il lievito in scaglie, la curcuma, la paprika, la cipolla disidratata, un pizzico di sale e due cucchiai di olio. Ho frullato sino ad ottenere una crema liscia. 

Ci ho condito le tagliatelle integrali e guarnite con granella di mandorle e nocciole.

Condimento da utilizzare a piacere... anche direttamente in bocca a cucchiaiate, volendo :)  

(fonte Foto(di)vagando by brusa)

 

  • Written by: Giandiego
  • Category: Cruelty Free
  • Hits: 115

LASAGNE DI VERZA STUFATA

Questa cosa mi frullava nella testa da un po'... perchè non provare proprio oggi che mi hanno regalato una magnifica verza? Ok, senza pensarci due volte ecco che ti sforno un capolavoro di delicatezza e gusto. Sono molto soddisfatta del risultato!

Ho fatto così:

600 gr circa di verza chiara già pulita

1 cipolla grande

1 carota grande

2 gambi di sedano

1 spicchio d'aglio

due o tre foglie di salvia

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

olio EVO

sale e pepe

Formaggio grattugiato vegan (Gondino o Grattì)

~~~

Per la besciamella:

50 gr di olio 

50 gr di farina (tipo 1)

600 gr di brodo vegetale (anzichè 500gr perché voglio ottenere una besciamella piuttosto fluida)

Noce moscata 

2 cucchiai di lievito alimentare in scaglie

Aglio in polvere (facoltativo 

~~~

Taglio a dadini piccoli la cipolla, la carota, il sedano, l'aglio e li metto in un tegame largo con olio e le foglie di salvia. Lascio soffriggere brevemente, aggiungo un mestolo d'acqua calda dove ho sciolto il concentrato di pomodoro, copro e lascio sobbollire cinque minuti.

Aggiungo la verza lavata e tagliata a pezzi piccoli (soprattutto la costa centrale che non scarto mai). Aggiungo altri tre o quattro mestoli di acqua calda, giro ripetutamente la verza affinché inizi ad ammorbidirsi e si unisca bene al resto delle verdure, aggiusto di sale e pepe, copro e lascio cuocere 15/20 minuti dopo di che tolgo il coperchio e continuo la cottura fino a che il fondo di cottura si ritira, ma non completamente.

Mentre la verdura cuoce preparo la besciamella

In un pentolino metto olio e farina, mescolo bene con una frusta, aggiungo il brodo vegetale tiepido, non appena si addensa aggiungo noce moscata, aglio in polvere e lievito in scaglie e tolgo dal fuoco. (Non aggiungo sale perchè utilizzo brodo già salato) 

~~~~

Vado poi ad assemblare le lasagne mettendo sul fondo un po' di besciamella con un paio di cucchiai di brodo per evitare che la pasta, in cottura si attacchi al fondo. Quindi uno strato di fogli di pasta, la verza stufata, una generosa spolverata di formaggio grattugiato veg, poi ancora pasta e così fino a terminare con l'ultimo strato di verza, formaggio coperti da besciamella.

Metto in forno già caldo e statico a 200° per 20/30 minuti, gli ultimi dei quali con la funzione grill

[ricetta tratta da foto(di)vagando]




  • Written by: Giandiego
  • Category: Cruelty Free
  • Hits: 74

DOVE INIZIA LA GUERRA?

[riportiamo dal blog di Rosa Bruno "ELIOTROPO"

Questa considerazione così come la slide che l'accompagna ci trovano concordi. Al di là delle abitudini alimentari che sono diverse nel gruppo di lavoro, resta la realtà del modo in cui l'umanità provvede alla propria alimentazione. E' oggettivo, l'abitudine alla violenza ed alla revaricazione inizia dal modo in cui l'umano si rapporta alla realtà naturale che lo circonda. non occorre una laurea in teoretica e filosofia per comprenderlo, basterebbe aprire il proprio cuore]

---...---

 

La guerra inizia da qui!

 

Fino a quando l'essere umano avrà la malata convinzione di avere il diritto di supremazia su esseri che ritiene inferiori ingabbiandoli, rinchiudendoli in recinti, torturandoli, sfruttandoli e massacrandoli non potrà mai esserci pace!
 
R.B.

We use cookies
Sul nostro sito web utilizziamo dei cookie. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare il sito e l'esperienza dell'utente (tracking cookies). Potete decidere voi stessi se consentire o meno l'utilizzo dei cookie. Si prega di notare che se si rifiutano i cookie, l'utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.