• Category: Informazione
  • Hits: 237

LA CADUTA DEGLI IDEALI

di giandiego

La defezione dal Manifesto (quotidiano pseudo-comunista) di Manlio Dinucci era, in realtà, prevedibile. La narrazione del giornalista d'inchiesta si era, da tempo, allontanata dal sentire del giornale e dalle sue scelte politico-editoriali..

Il Manifesto, in realtà, ha scelto da tempo il proprio campo, prossimale in passato al PCI ed oggi al PD e ci si chiedeva come potesse Dinucci continuare questa collaborazione decennale.

La spiegazione poteva risiedere in una forma di “Etica” giornalistica che gli permetteva, comunque , di narrare quel che doveva con una certa qual libertà ed anche forse nel ricordo di un'appartenenza così dolorosamente tradita L'immanenza della psico-pandemia prima e della Guerra Santa d'Occidente poi ha scoperto le carte, consegnando alla vergogna l'ultima parvenza di etica.

Il ricorso alla censura preventiva ne era la logica conseguenza. L'adesione della pseudo-sinistra che il manifesto rappresenta egregiamente alla narrazione Sistemica è ormai palese e tristemente nota. Iniziata ai tempi della grande peste (ed anche prima in realtà) ora si è raffinata nella crociata contro l'orso moscovita.

Dinucci, persona dalla schiena dritta (per quanto attempata) della stessa generazione giornalistica dei Giulietto Chiesa non poteva far altro. A lui la nostra solidarietà.

Pisa, 10 Marzo 2022

«L’8 marzo, dopo averlo per breve tempo pubblicato online (vedi link), il Manifesto ha fatto sparire nottetempo questo articolo anche dall’edizione cartacea, poiché mi ero rifiutato di uniformarmi alla direttiva del Ministero della Verità e avevo chiesto di aprire un dibattito sulla crisi ucraina. Termina così la mia lunga collaborazione con questo giornale, su cui per oltre dieci anni ho pubblicato la rubrica L’Arte della guerra».

Manlio Dinucci”

Qui l'articolo incriminato

Qui il report in lingua originale della RAND CORPORATION

 

We use cookies
Sul nostro sito web utilizziamo dei cookie. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare il sito e l'esperienza dell'utente (tracking cookies). Potete decidere voi stessi se consentire o meno l'utilizzo dei cookie. Si prega di notare che se si rifiutano i cookie, l'utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.