• Category: NWO
  • Hits: 345

A PENSAR MALE...

 

di giandiego

Una delle figure più cupe e rilevanti della storia recente di questo paese diceva: “A pensar male si fa peccato, ma in genere ci si azzecca”. Chi abbia fatto dell'analisi della società e delle sue metodologie storiche però lo sa: il potere usa pretesti, mente per affermare la propria linea ottenendo il maggior consenso possibile (sinché se ne cura, sinché cioè usa la parvenza della democrazia come paravento).

Chi sia abituato, quindi, a leggere le intenzioni, spesso è costretto a pensar male (Andreottianamente parlando).

È, per esempio, indubbio che esistano avvenimenti coordinati crometricamente, che si verificano con una precisione sconcertante. Ve ne sono molti in questa fase storica, si veda il susseguirsi cronometrico delle emergenze, ma non solo.

È strano, ci sia permesso dubitare e dirlo, che nell'unico paese d'Europa in cui siano ancora in vigore gli assurdi controlli e limiti arbitrariamente implementati contro la psico-peste del secolo; proprio in corrispondenza della presunta fine di un'emergenza , ampiamente fuori da ogni limite costituzionale, con imbarazzante puntualità ed ampia rilevanza mediatica.,si verifichi l'aumento incontrollato dei contagi (o quantomeno , tale aumento diventi oggetto di pressione isterica dei giornalai del sistema).

Il sistema mente, lo fa con ricorrenza sconcertante, perché mai dovrebbe non farlo a questo proposito?

L'aumento dei prezzi, tutto sommato ingiustificato (Gazprom, per esempio dichiara che in questo periodo le esportazioni di Gas verso l'Italia sono , addirittura aumentate.... chi mente?), la ricorrenza della speculazione sulle calamità, il concetto stesso di giustizia diseguale per tutti, l'atteggiamento dei “delegati” popolari (più presunti e scelti dai partiti che mai), ci mostrano un agone politico assolutamente lontano e disinteressato ai bisogni popolari, compreso unicamente nella propria conservazione al potere. Quindi la domanda ci sorge spontanea “sono credibili costoro”?

Se le guerre d'occidente sono fondate sulla menzogna da decenni perchè mai questa volta dovrebbe essere diverso.

Il principio logico è sempre lo stesso; se guerre e pestilenze sono “UTILISSIME” al potere, per ribadire il suo dominio ed il suo controllo, perchè mai costoro dovrebbero, questa, volta essere in buona fede?

Se, guarda caso, l'eterno ricorrere della psico-pestilenza in tempi di guerra permette al potere il massimo controllo e rendite astronomiche perché non dovrebbe approfittarne visto che , storicamente, lo ha sempre fatto?

 
 
 
 

We use cookies
Sul nostro sito web utilizziamo dei cookie. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare il sito e l'esperienza dell'utente (tracking cookies). Potete decidere voi stessi se consentire o meno l'utilizzo dei cookie. Si prega di notare che se si rifiutano i cookie, l'utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.