QUE SERA, SERA

Una canzone, cantata, fra gli altri, da Doris Day; un inno all’indifferenza ed alla insipienza in pieno stile orietta-bertiano, ma Made in USA, con navi che vanno lasciate andare alle correnti del destino. Approfittiamo del doppio senso di di questo titolo all’americana, per “piantarci dentro” un gioco grottesco con la riflessione. Sarà l’eccesso di gelato […]

Read more

Solidarietà assoluta con Cospito… ma sono perplesso

Premetto l’assoluta solidarietà con Cospito e la condanna del 41-bis e di qualsiasi forma di carcerazione vendicativa, ma devo confessare la mia perplessità. Innanzitutto nel trovare l’area della pseudo-sinistra schierata a difesa del compagno anarchico ed in seconda battuta di alcuni aspetti di questo appoggio. Cospito è stato trasferito al carcere di Opera e da […]

Read more

DISAMBIGUAZIONE SU ALCUNE TEMATICHE, INERENTI LA SESSUALITA’,

DISAMBIGUAZIONE SU ALCUNE TEMATICHE, INERENTI LA SESSUALITA’, AFFRONTATE DA SVARIATI ELEMENTI CHE OPPONGONO RESISTENZA ALLA GLOBALIZZAZIONE SCHIAVISTA NEO – FEUDALE O NWO – ASPETTI CHE ORA COME ORA SEMBRANO ANDARE PER LA MAGGIORE Parlando chiaramente, SENZA MEZZI TERMINI. Se volessi ragionare per categorie, cadere in questa trappola che ci sta conducendo al macello mentre come […]

Read more

DI CHI E’, DUNQUE, LA VERA VIOLENZA?

Riflessioni sull’invasività di alcune musiche commerciali, tendenzialmente polarizzate su una vibrazione triste / negativa, non di rado propinate senza chiedere il permesso degli ascoltatori, in luoghi pubblici e non . . . La prima versione di questo testo risale a svariati anni fa, e lo ho ritrovato adesso, proprio durante i giorni iniziali del Festival […]

Read more

Siamo sempre lì!

Siamo sempre lì (e dico siamo, non perché non esistano persone coscienti, ma perché siamo nel mondo e siamo parte di una comune responsabilità) a sostituire strutture verticali con altre egualmente verticali, salvo poi stupirci che la verticalità dia luogo alle piramidi, stringendosi al vertice sino a divenire un punto. Ogni volta indignandoci degli effetti, […]

Read more

GABER ERA COME UN DEMIURGO (RELEGATO A . . .)

GABER ERA COME UN DEMIURGO, CREANTE TRAMITE MUSICHE E PAROLE, RELEGATO AD UN RAGGIO D’AZIONE INGIUSTAMENTE LIMITATO ALL’ELABORAZIONE SOGGETTIVA ED OGGETTIVA DELL’AMAREZZA PERSONALE E SOCIALE E DELLE FINTE FELICITA’ EROGATE DALLA SOCIETA’ DEI CONSUMI PER MITIGARE O ESASPERARE L’ALTERNANAZA NATURALE DI SONNO E VEGLIA Una sorta di “saggio/omaggio” in versi su ed a Gaber, a […]

Read more

L’ANGOLO DI MR.KILL (3)

DEGNI di un intrattenimento da animazione domenicale in un reparto geriatrico nel contesto di una struttura sanitaria di QUARTORDINE…manichini dirigono festivals senza sapere se le note gravi siano alla destra o alla sinistra di un pianoforte, confusi dal fatto che un basso elettrico, nonostante sia uguale alla chitarra, abbia quattro corde e non sei… …in […]

Read more

L’INVENZIONE DELLA PRECARIETA’

Dapprima ci hanno instillato la compulsione al consumo, per indebolirci, illuderci che fosse sempre festa, per convincere anche noi dell’occidente opulento; poi ci hanno tolto il supporto economico indispensabile per giocare a questo gioco. Perché? Il loro progetto di sfoltimento della popolazione era in atto da tempo, ma avevano necessità del consenso, del tacito assenso, […]

Read more

Logo Quantaradio tv

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i nostri articoli, i nuovi episodi e rimanere sempre aggiornato sulle trasmissioni di Quanta Radio TV!

Chiudi

Title
.